Chiese e luoghi di culto

Archiginnasio

Uno dei palazzi più importanti e rappresentativi di Bologna, antica sede di sale studio e aule magne universitarie, attualmente ospita una delle principali Biblioteche della città, dove sono conservati molti importanti testi antichi.
La Girobussola vi farà conoscere l'importante storia di questo edificio e dei diversi oggetti e simboli di valore che in esso sono tuttora conservati e vi porterà nel particolarissimo “Teatro Anatomico”, sala utilizzata anticamente per l'insegnamento della medicina e le autopsie, realizzata quasi interamente in legno di abete.

Botteghe artigiane

Sfogline, intagliatori, calzolai, liutai...le eccellenze dell'artigianato bolognese che in centro danno vita a piccole botteghe dove si respira un'atmosfera familiare e dove il rapporto con l'artigiano è diretto e personale.
La Girobussola ti porterà alla scoperta di alcune botteghe in base alle attività che ti interessano e ti darà la possibilità di avere un incontro diretto con l'artista, della pasta come del legno!

Canali

Oggi i canali che scorrono lungo la città sono stati quasi tutti interrati, ma l'acqua sin dal Medioevo è stata per Bologna fonte di ricchezza e sviluppo economico, e i canali hanno avuto molteplici funzioni nella vita della cittadina: centri di socializzazione, luoghi dedicati all'igiene personale, alla pulizia dei panni, al rifornimento dell'acqua, oltre che importante motore per i mulini della seta e vie di comunicazione e di trasporto.

Dormire..

Il costo dell'alloggio dipende dalle tue esigenze e preferenze.
Bologna offre un'ampia gamma di strutture ricettive, dal B&B, al piccolo albergo a gestione familiare fino alle grandi catene alberghiere o agli hotel a 5 stelle.
Indicativamente i costi variano tra 35 e 100 euro a persona, a seconda della tipologia e soprattutto del periodo – alta o bassa stagione - in cui si vuole prenotare.
L'associazione ti proporrà diverse possibilità e concorderà con te per quale soluzione optare, a seconda dei tuoi desideri.

Due torri

Le due torri (torre Garisenda e Torre degli Asinelli) sono il simbolo di Bologna, collocate in modo strategico nel punto di ingresso in città dell'antica via Emilia e testimonianza del passato medievale della città, durante il quale rappresentavano con la loro altezza e imponenza il prestigio e l'importanza delle famiglie che ne erano proprietarie.

Ghetto Ebraico

L’antico ghetto ebraico, in pieno centro medievale, conserva ancora oggi la sua struttura originaria. Un dedalo di viuzze e passaggi sospesi, ponti coperti e piccole finestre che racconta la storia di un’intera comunità, costretta a vivere in un'area specifica della città a partire dal 1556.

Mangiare..

Il costo di un pasto completo in una trattoria o ristorante varia indicativamente tra i 25 e i 35 euro. A seconda di cosa vuoi mangiare e di quanto vuoi spendere, l'associazione ti indicherà le soluzioni attuabili.
Puoi valutare anche la possibilità di eventuali pranzi al sacco o da asporto per una spesa minore.
Una nota: benché la cucina tradizionale emiliana veda nel maiale il suo caposaldo, Bologna è ricca anche di alternative vegetariane altrettanto valide.
La Girobussola è a tua completa disposizione per scegliere insieme tra le tante soluzioni possibili.

Piazza e Basilica di San Francesco

La Basilica di San Francesco è probabilmente una delle più scenografiche di Bologna.

Piazza e Basilica di Santo Stefano

Situata nel centro storico della città, a due passi dalle due torri, si trova una delle più affascinanti piazze di Bologna che ospita una delle sue Chiese più ammirate: la Basilica di Santo Stefano, complesso conosciuto anche come “le Sette Chiese”.
La Girobussola ti guiderà, con l'ausilio di una mappa tattile, attraverso gli ambienti di quel complesso di edifici sacri che fu prima Tempio di Iside e che, nel V secolo, diventò per volontà del vescovo Petronio la rappresentazione fedele – benché in scala minore - dei luoghi sacri di Gerusalemme.

Piazza Maggiore

La piazza centrale della città, luogo principale nel quale si è sempre sviluppata la vita cittadina e sede di importanti edifici storici, comunali e religiosi.

Portici

Il portico nasce dall'uso e dalla necessità di prolungare verso l'esterno, sulla strada, il solaio del primo piano delle case, e di sostenere la nuova struttura con travi di legno o di selenite. La lunghezza complessiva dei portici di bologna è di 53 kilometri; possono quindi essere considerati uno dei monumenti principali della città, emblema architettonico di Bologna.
La Girobussola, accompagnandovi per la città proprio sotto i portici, non dimenticherà di farvi notare i materiali di costruzione, i giochi sonori, le storie che gli archi custodiscono.

Quadrilatero

Un reticolo di strade i cui nomi fanno riferimento alle antiche congregazioni professionali che vi avevano sede, di fianco a Piazza Maggiore. Oggi tra i banchi e i negozi di queste piccole vie si possono acquistare i prodotti enogastronimici tipici e sorseggiare vini locali.
La Girobussola non dimenticherà di accompagnarvi in degustazioni di specialità locali dolci e salate – dalla torta di riso alle “streghette” al rosmarino - e di farvi passare momenti piacevoli bevendo un calice di Sangiovese, magari in un'osteria tipica!

Santuario della Madonna di San Luca

Il santuario, situato su colle della Guardia, è tradizionale oggetto di culto religioso legato alla devozione dell'immagine della Beata Vergine di San Luca e rappresenta uno dei simboli di Bologna. Il portico che raggiunge il santuario dal centro cittadino è unico al mondo per la sua lunghezza, quasi quattro chilometri.

Toponomastica

I nomi delle strade sono interessanti fonti storiche, che ricordano le attività che venivano svolte in un particolare luogo, le sue caratteristiche, la presenza di determinati gruppi, magari le credenze popolari e le vicende accadute.
La Girobussola vi svelerà durante i percorsi i significati dei nomi di alcune strade, raccontandovi l'origine e i motivi della loro attribuzione, i segreti e le storie meno conosciute.

Zona Universitaria

La vita universitaria bolognese si sviluppa principalmente in un triangolo di strade con al centro via Zamboni, tra sedi di Facoltà, sale studio, biblioteche, bar e locali studenteschi. La particolare atmosfera che si respira e la vicinanza con gli altri punti di interesse rende la zona universitaria un simpatico luogo di passaggio durante una visita a Bologna
La Girobussola vi porterà nei luoghi dedicati al sapere, ma anche al divertimento, raccontandovi la storia della più antica università di Bologna e facendovi provare alcune esperienze “tipiche”.