Itinerario centro storico e Museo tattile ANTEROS

Primo giorno
Mattina
Incontro con i tutor de La Girobussola in stazione e deposito bagagli in hotel o B&B.

Museo Tattile ANTEROS
Il Museo Tattile Anteros espone una collezione di traduzioni tridimensionali in bassorilievo di celebri dipinti compresi tra Medioevo ed Età moderna, con particolare attenzione alla pittura rinascimentale. Il servizio didattico, gratuito e aperto all’intera cittadinanza, mira all’integrazione scolastica e sociale delle persone con minorazione visiva, e si avvale dei fondamenti della psicologia della percezione ottica e tattile sposati alla tiflologia, alla teoria dell’arte e alla pedagogia speciale. Obiettivo del museo è educare all’uso integrato dei sensi residui, in presenza di deficit visivo, per un rafforzamento delle facoltà percettive, cognitive e intellettuali delle persone disabili della vista, ma anche educare la sensibilità delle persone normovedenti.
La Girobussola ti guiderà in questo innovativo museo dove gli esperti di storia dell'arte ti guideranno all'esplorazione delle versioni tattili di alcune tra le opere pittoriche più famose del mondo.

Pranzo in un'osteria o ristorante nei dintorni del Museo

Pomeriggio
Piazza e Sette Chiese di Santo Stefano
Situata nel centro storico della città, a due passi dalle due torri, si trova una delle più affascinanti piazze di Bologna che ospita una delle sue Chiese più ammirate: la Basilica di Santo Stefano, complesso conosciuto anche come “le Sette Chiese”.
La Girobussola ti guiderà, con l'ausilio di una mappa tattile, attraverso gli ambienti di quel complesso di edifici sacri che fu prima Tempio di Iside e che, nel V secolo, diventò per volontà del vescovo Petronio la rappresentazione fedele – benché in scala minore - dei luoghi sacri di Gerusalemme.
Ti faremo scoprire simbologie, storia e stratificazioni artistiche di un luogo così particolare che addirittura fu scelto da Dante come fonte di ispirazione, ponendo un'attenzione particolare alle molteplici percezioni e suggestioni che al suo interno si possono cogliere.

Piazza e Basilica San Francesco
La Basilica di San Francesco è probabilmente una delle più scenografiche di Bologna. L'edificio, pur rimanendo nella facciata legato all'architettura romanica, mostra contemporaneamente chiari richiami all'architettura gotica e ai modelli delle costruzioni cistercensi francesi. Di grande rilievo in questo senso sono i pesanti contrafforti ad arco rampante che caratterizzano i lati e l'abside. Molto interessanti sono anche le cosiddette Tombe dei Glossatori, che contengono le spoglie di alcuni fra i primi e i più importanti professori di quello che nel Medioevo veniva chiamato lo studium, cioè l'Università. Ma la Basilica è particolare anche per un'altra caratteristica: infatti, la piazza antistante, all'inizio della stagione calda fino all'autunno inoltrato, diventa un luogo d'incontro tra sacro e profano, un suggestivo "salotto" a cielo aperto. Complice la vicinissima via del Pratello, centro della movida bolognese, sono tantissimi i ragazzi che si ritrovano a chiacchierare, suonare e ballare fino a tarda notte.
La Girobussola ti condurrà alla scoperta della particolare architettura della Chiesa e dei suoi elementi.

Le sfogline
Visita ad un laboratorio di pasta fresca artigianale e incontro con le sfogline, le vere regine del mattarello! Per chi è interessato, sarà possibile l'acquisto di specialità tipiche bolognesi fatte a mano, come la zuppa imperiale, i passatelli, i tortelloni di ricotta e naturalmente gli intramontabili tortellini.

Via del Pratello
La via del Pratello è un'antica strada porticata, completamente pedonale, lunga all'incirca seicento metri. Al centro di un vivace quartiere popolare, famosa - o famigerata! - per la sua intensa vita notturna, via del Pratello non offre solo caratteristiche osterie, aperitivi e locali ma anche negozi di artigianato, abbigliamento vintage, diverse attività di design, arredo, grafica e editoria, una web tv, l'Europa Cinema e alcune compagnie di teatro.
La Girobussola ti accompagnerà in una tranquilla passeggiata alla scoperta di questo storico luogo della vita bolognese.

Cena in un ristorante o in una trattoria da concordare
E per la serata, può essere piacevole partecipare ad un evento di interesse offerto dal ricco panorama culturale bolognese, come un concerto jazz, uno spettacolo teatrale o la proiezione di un film restaurato dalla Cineteca.

Secondo giorno
Mattina
Colazione in hotel o B&B

Piazza Maggiore
La piazza centrale della città, luogo principale nel quale si è sempre sviluppata la vita cittadina e sede di importanti edifici storici, comunali e religiosi.
La Girobussola vi condurrà alla scoperta della piazza, raccontandovi storia e aneddoti e comprendendone l'imponenza grazie al supporto di mappe tattili per l'orientamento spaziale e la conoscenza dello spazio e dei palazzi. Attraverso un'esplorazione multisensoriale conoscerete la piazza e la fontana del Nettuno, il Palazzo del Podestà, caratterizzato da centinaia di rosoni in pietra, ognuno diverso dall'altro, il Voltone del Podestà, famoso per il suo gioco d'echi, il Palazzo Re Enzo, il Palazzo del Comune, il Palazzo dei Notai, il Palazzo dei Banchi, la Biblioteca Sala Borsa e la Basilica di San Petronio: avrete la possibilità di apprezzare le numerose sorprese che ogni edificio cela.

Aperitivo e degustazioni al Quadrilatero
Un reticolo di strade i cui nomi fanno riferimento alle antiche congregazioni professionali che vi avevano sede, di fianco a Piazza Maggiore. Oggi tra i banchi e i negozi di queste piccole vie si possono acquistare i prodotti enogastronomici tipici e sorseggiare vini locali.
La Girobussola non dimenticherà di accompagnarvi in degustazioni di specialità locali dolci e salate – dalla torta di riso alle “streghette” al rosmarino - e di farvi passare momenti piacevoli bevendo un calice di Sangiovese, magari in un'osteria tipica!

Pomeriggio
Ghetto ebraico
L’antico ghetto ebraico, in pieno centro medievale, conserva ancora oggi la sua struttura originaria. Un dedalo di viuzze e passaggi sospesi, ponti coperti e piccole finestre che racconta la storia di un’intera comunità, costretta a vivere in un'area specifica della città a partire dal 1556.
La Girobussola ti condurrà per queste strade ricche di atmosfera soffermando l'attenzione sulla storia di questo luogo - che ha vissuto eventi tragici anche in età contemporanea, come l'omicidio di Marco Biagi, nel 2002 - e sulle percezioni che questo intricato incrocio di percorsi evoca.

Due torri
Le due torri (torre Garisenda e Torre degli Asinelli) sono il simbolo di Bologna, collocate in modo strategico nel punto di ingresso in città dell'antica via Emilia e testimonianza del passato medievale della città, durante il quale rappresentavano con la loro altezza e imponenza il prestigio e l'importanza delle famiglie che ne erano proprietarie.
La Girobussola vi farà scoprire le torri raccontandovi la storia della loro costruzione e le numerose curiosità e vicissitudini ad esse legate, vi farà scoprire la loro ampiezza, la loro struttura decisamente inclinata e i materiali di costruzione e, per chi lo desidera, vi accompagnerà per i numerosi gradini di legno fino alla cima!

Museo della Storia di Bologna
Perfettamente inserito nella cornice medievale di Palazzo Pepoli Vecchio, recentemente ristrutturato e riallestito in chiave contemporanea, Genius Bononiae presenta un percorso museale dedicato alla storia, alla cultura e alle trasformazioni di Bologna, dalla Felsina etrusca fino ai nostri giorni.
La Girobussola vi guiderà alla scoperta delle sale tematiche e interattive, rendendo la visita più completa grazie all'esplorazione tattile di alcuni oggetti esposti e al contributo dell'audioguida e di postazioni sonore.

Ritorno nel luogo di partenza – orario da concordare